Lotto 12 - VITTORIO AMEDEO I. Il leone di Susa (1630-1637). Da 10 ...

VITTORIO AMEDEO I. Il leone di Susa (1630-1637). Da 10 scudi d'oro 1635 (IV tipo). Torino.
Stima:
70.000,00/80.000,00 €
Base d'asta:
70.000,00 EUR

Offerte

Stato lotto:
Asta chiusa

Descrizione

VITTORIO AMEDEO I. Il leone di Susa (1630-1637). Da 10 scudi d'oro 1635 (IV tipo). Torino.

V AMEDEVS D G DVX SABAVDIE Busto largo con collare piccolo, corazzato. Sotto, la data 1635. R/ PRIN PEDEMON REX CYPRI ET C Stemma inquartato, con Savoia al centro, in cartella coronata e con Collare attorno, con cartocci laterali a mascherone. CNI 61 var. RMM. 4. 0MIR. 697/b. Sim. 3/3. Biaggi, 587c. Estremamente rara. g. 33,25. Diam. mm. 45,50. Oro. SPL/FDC

Note

Esemplare di conservazione eccezionale, molto ben coniato su tondello largo e tondo.

Nel dicembre 1632 Vittorio Amedeo I rivendicò il diritto di fregiarsi del titolo di re di Cipro, isola su cui i Savoia da anni accampavano diritti come discendenti dei Lusignano: inserì dunque nel suo stemma la corona chiusa, simbolo di dignità regale., In realtà Cipro non fu mai un possedimento sabaudo: infatti l’antico regno dei Lusignano, passato alla fine del XVI secolo a Venezia, era stato occupato nel 1571 dall’impero turco e così restò fino all’annessione all’impero britannico nel 1914. Le rivendicazioni dei Savoia su Cipro erano dettate non tanto da un interesse sul possesso dell’isola, quanto dal desiderio di ottenere il titolo di re.

Le offerte sono riservate agli utenti registrati e autorizzati.

Utilizzare il modulo di registrazione oppure effettuare il login cliccando sul link login in alto a destra.

Per qualsiasi informazione contattare numismatica@cambiaste.com

Asta Live 691

Orari

Offerte pre-asta - Fine
09 02 2022 10:00 CET

Asta di sala - Asta live - Inizio
09 02 2022 15:00 CET