• Home
  • Asta Live 881
  • 1285 REGNO DITALIA. VITTORIO EMANUELE III DI SAVOIA, 1900-1946. ...

Lotto 1285 - REGNO D'ITALIA. VITTORIO EMANUELE III DI SAVOIA, 1900-1946. 5 Lire 1901.

REGNO D'ITALIA. VITTORIO EMANUELE III DI SAVOIA, 1900-1946. 5 Lire 1901.
Stima:
38.000,00/42.000,00 €
Base d'asta:
38.000,00 EUR

Offerte

Stato lotto:
Asta chiusa

Descrizione

REGNO D'ITALIA. VITTORIO EMANUELE III DI SAVOIA, 1900-1946. 5 Lire 1901.

Testa nuda a s. R/ Aquila araldica coronata e spiegata a sinistra, caricata al centro dello scudo Savoia. MIR 1134a. Gig. 70. Estremamente rara. g. 24,94. Diam. mm. 37,11. Arg. Lievissima pulizia, fondi speculari. q.FDC


VIDEO


È questa la prima moneta con l’effigie del nuovo sovrano, Vittorio Emanuele III, salito al trono il 29 luglio 1900. I disegni e l’esecuzione dei conii furono affidati all’incisore-capo della zecca di Roma, Filippo Speranza, già autore delle monete di Umberto I; tuttavia Vittorio Emanuele III, appassionato cultore e collezionista di numismatica, volle intervenire personalmente nella scelta del soggetto da inserire sulle sue monete, preferendo la raffigurazione dell’aquila ad ali spiegate alla tradizionale croce sabauda presente sulle monete dei suoi predecessori.


I conii di questo 5 lire servirono poi per ricavare quelli delle monete di diametro inferiore. Ai primi di marzo 1901 furono preparati dieci pezzi-campione, che vennero, consegnati al re e alla regina, oltre che al ministro, al sottosegretario e ad altri importanti funzionari della Direzione Generale del Ministero del Tesoro: con l’approvazione dell’11 marzo venne data disposizione al direttore della zecca di procedere alla battitura della moneta. L’emissione del 5 lire datato 1901 ebbe tuttavia vita molto breve, come peraltro leggiamo anche nel Corpus Nummorum Italicorum (vol.I, Roma 1910, p.488):” Di questo scudo si coniarono alcuni esemplari, ma non si poté fare una coniazione regolare in causa degli obblighi della Convenzione Internazionale”. Infatti, fin dal 1878, per le nazioni facenti parte dell’Unione Monetaria Latina, tra cui vi era l’Italia, si era deciso di sospendere, fino a nuovo ordine la battitura di monete da 5 lire o di analogo valore in argento, allo scopo di proteggere la moneta d’oro dalle conseguenze del ribasso del prezzo dell’argento. Tuttavia, nel 1898 la Francia aveva ignorato tale disposizione e aveva emesso il 5 franchi con i conii del Roty: in quell’occasione l’Italia si era però opposta, obbligando la Francia al ritiro della sua nuova moneta. Pertanto, nel 1901, all’uscita di questo pezzo, fu la Francia ad avanzare le sue rimostranze: già nel mese di luglio l’Italia fu costretta a ritirare i pezzi da 5 lire emessi e solo un centinaio di essi, fu salvato dalla fusione.

Le offerte sono riservate agli utenti registrati e autorizzati.

Utilizzare il modulo di registrazione oppure effettuare il login cliccando sul link login in alto a destra.

Per qualsiasi informazione contattare numismatica@cambiaste.com

Asta Live 881

Orari

SESSIONE 1 (Lotti 1-703)
Offerte pre-asta - Fine
08 11 2023 08:30 CET
Asta live - Inizio
08 11 2023 10:00 CET

SESSIONE 2 (Lotti 704-1083)
Offerte pre-asta - Fine
08 11 2023 08:30 CET
Asta live - Inizio
09 11 2023 10:00 CET

SESSIONE 3 (Lotti 1084-1340)
Offerte pre-asta - Fine
08 11 2023 08:30 CET
Asta live - Inizio
09 11 2023 15:30 CET